Unabomber

Ho da poco concluso una serie tv andata in onda su History Channel ( Manhunt : Unabomber) e che , oltre ad essere fatta piuttosto bene ( anche se poco fedele alla realtà degli eventi che espone per certi versi ) ha attirato la mia attenzione verso il protagonista di questa serie televisiva , un personaggio davvero emblematico  , un uomo con un quoziente intellettivo ben oltre la media . Questo uomo si chiama Ted Kaczynski , meglio conosciuto come Unabomber.

Alcuni di voi  leggendo questo soprannome staranno pensando a colui (o coloro) che ha terrorizzato l’Italia negli anni 1990 e 2000 nel Veneto e nel Friuli . Un bombarolo seriale cui la stampa all’epoca gli affibiò – a causa delle somiglianze del caso – l’appellativo di Unabomber .

 

La storia

America , Chicago . Siamo nel 1978  e un pacco bomba indirizzato al professor Buckley Crist ( Northwestern University ) esplode . Il pacco viene però aperto da un’agente di polizia , Terry Marker , contattato da Buckley poichè si era insospettito.

L’agente di polizia riporterà delle ferite lievi ,  fortunatamente a causa dei materiali rudimentali della bomba che vennero successivamente migliorati dall’attentatore .

Questo attacco è il primo di una lunga serie che ha terrorizzato l’America dal 1978 al 1995 , uccidendo 3 persone e ferendone 23 , molte in modo grave ed irreversibile.

Unabomber ( Termine creato dall’Fbi che significava UNiversity and Airline BOMber in riferimento agli obiettivi dell’attentatore all’ora sconosciuto) usava spedire i suoi pacchi bomba in contesti in cui si studiava e si faceva ricerca nel campo della tecnologia .

 

Chi è Unabomber

Qui sopra un’immagine di Ted Kaczynski all’epoca in cui insegnava alla Berkeley

Ted Kaczynski , figlio di immigrati Polacchi , nasce a Chiago il 22 maggio del 1942 .

All’età di 10 , 11 anni un test determinò il suo quoziente intellettivo a 165 – 170 . Un risultato ,  questo , che gli fece saltare l’anno scolastico per passare direttamente al successivo .

Alle scuole superiori avvenne una situazione analoga che  permise a Ted di finire il liceo con due anni di anticipo .

Fu poi convinto ad iscriversi ad Harvard all’età di 16 anni.

Lì partecipò ad  uno studio sulla personalità durato diversi anni e diretto dal Professor Murray.

Ted rimase molto traumatizzato da questo studio e in parte la causa psicologica della sua rabbia nei confronti della società sono da attribuire a questo evento , e  tra poco scoprirete perchè.

Si laureò ad Harvard nel 1962 ed ottenne il Dottorato con una tesi intitolata ” funzioni limitate” , dove risolse un problema matematico che uno dei suoi professori non era riuscito a risolvere. Vinse anche un premio che classificava questa tesi come migliore dell’anno.

Insegnò successivamente alla Berkeley , ma per poco tempo . Si dimise infatti dall’incarico nel 1969 ,  dopo soli due anni . Aveva 26 anni.

Nell’estate dello stesso anno si trasferì nella casa dei genitori  e due anni dopo andò a vivere nel Montana , in una capanna nei boschi. Lì iniziò a condurre uno stile di vita essenziale , lontano da quella società che lo aveva ferito in maniera molto forte , e con dei principi contrari all’uso della tecnologia e incentrati su uno stile a contatto con la natura e in equilibrio con essa.

È proprio in questo contesto isolato che Ted comincerà a concretizzare la sua rabbia e tutto il suo disagio  costruendo le bombe ,  iniziando di fatto una  guerra – a tratti molto personale ma che di fondo interessa  tutti – e   trasformandosi in un ombra di terrore invisibile .

 

Lo studio del Professor Murray

Inizialmente questo studio venne presentato a Ted Kaczynski come un test in cui avrebbe dovuto parlare di filosofia con un altro studente. Si dimostrò invece tutt’altro e lo studente venne sottoposto a terribili test che erano delle vere e proprie torture psicologiche sotto forma di attacchi continui e ripetitivi.

Immobilizzato e legato  ad una sedia veniva poì attaccato a degli elettrodi che monitoravano le sue reazioni fisiologiche . Egli  nel mentre , accecato da luci molto potenti  , doveva fissare uno specchio in cui si rifletteva.

Veniva tutto monitorato e registrato da un funzionario mai identificato , che registrava e riproponeva a Ted  queste registrazioni nelle sessioni successive nel contesto descritto qui sopra.

Anni dopo Ted Kaczynski scoprì che questo test era finanziato dalla CIA e faceva parte del tanto discusso progetto Mk-Ultra.

L’obiettivo principale di questo test era trovare un metodo  efficace per  fare cedere le spie sovietiche catturate dal governo Americano in maniera che rivelassero informazioni sulla Russia .

Come Ted ,  molti altri studenti vennero sottoposti a queste torture ed è cosa nota  che gli ” studi ” del progetto MKULTRA hanno spaziato e spaziano tutt’ora sotto altre spoglie  in diversi ambiti , coinvolgendo tantissime persone .

Per il passato recente potrei citare l’esperimento dell’ LSD che aveva coinvolto un intero paesino – bambini compresi –  Francese  nel 1953 a cui  , tramite la contaminazione via aereosol , era stato somministrato l’acido lisergico e gli effetti furono davvero devastanti , qui di seguito una testimonianza di un giornale all’epoca Francese :

“Non è né Shakespeare né Edgar [Allen] Poe. Si tratta, purtroppo, della triste realtà su Pont-Saint-Esprit e dintorni, dove si svolgono scene terrificanti di allucinazioni. Sono scene che escono diritto fuori dal Medio Evo, scene di orrore e di pathos, piene di ombre sinistre.”

Questa invece arriva dal Times :

Tra i colpiti, delirium rosa: i pazienti battono selvaggiamente sul letto, urlando che fiori rossi fiorivano dai loro corpi“. Altri giornali che convergevano sulla scena, descrivevano persone che si gettavano dai tetti, donne e uomini che si strappavano i vestiti e correvano nudi per le strade, e di bambini che si lamentavano che i loro stomaci erano infestati dalle spire dei serpenti.

La sostanza , è stata sintetizzata per la prima volta  da Albert Hoffman nei laboratori della Sandoz e la CIA se ne interessò fin da subito.  Venne poì introdotta alla massa grazie al  primo festival rock , The First Annual Monterey International Pop Festival dove vi parteciparono oltre 100.000 giovani.

Il vero scopo del Monterey Pop era la diffusione  di queste nuove droghe, classificate con il nome di «psichedeliche» o «allucinogene», come l’LSD.

A Monterey , migliaia di adolescenti vennero iniziati a queste sostanze , che avrebbero poì propagandato . La prima sperimentazione dell’LSD cominciò all’inizio degli anni ‘60 nella sezione Haight-Ashbury di San Francisco. Il progetto fu avviato congiuntamente da un’unità operativa della CIA e dei Servizi segreti britannici con il nome in codice «MK-Ultra». Parte del progetto prevedeva la distribuzione di oltre 5.000 compresse attraverso una nota comune conosciuta con il nome di «Ken Kesey’s Merry Pranksters».

Ciò permise lo studio ravvicinato degli effetti collaterali di questa droga. Ken Kesey, un sedicente poeta già condannato per droga, divenne famoso perché faceva su e giù per la California con la sua combriccola ,  i Merry Pranksters , a bordo di un autobus interamente dipinto distribuendo LSD mescolata a Kool Aid per non destare sospetti nel consumatore.

Anche il famosissimo festival di Woodstock sarebbe una trovata dei servizi segreti .

per saperne di più  http://www.mondoallarovescia.com/woodstock-fu-un-esperimento-della-cia-per-eliminare-la-generazione-hippies/

Perche tutto ciò? Penso  Anche per tenere sotto controllo il movimento Hippie , tutti quei giovani  erano potenzialmente minacciosi per il sistema .

Gli usi dell’LSD da parte della CIA sono stati innumerevoli , numerose le testimonianze . Anche in questo caso l’ obiettivo di questi esperimenti  è da sempre  principalmente il controllo delle persone , dei gruppi , dell’avversario .

Parlando al presente , la tv e i mass media giocano un ruolo fondamentale nel controllo del pensiero delle persone grazie a messaggi sublimali , concetti ripetuti , filtraggio dell’informazione , istigamento a determinati atteggiamenti autodistruttivi e distruttivi ( penso al consumismo ad esempio ) . La tendenza ė dunque per esempio  a ragionare per schemi impostati  , automatismi che non ci rendiamo conto di attuare , se penso ad un animale mi viene in mente il pappagallo , che ripete qualsiasi parola senza pensare a cosa e perchè la sta ripetendo , che sia esso un nome piuttosto che una volgarità .

Le torture passate hanno contribuito a creare questo enorme “mostro” controllore e manipolatore che oggi assolve egregiamente il suo  lavoro .

 

Il manifesto

Nel 1995 , quando ancora l’Fbi brancolava nel buio , Unabomber spedì diverse lettere a vittime e giornali in cui chiedeva esplicitamente di diffondere presso una delle testate principali ( prediligendo il New York Times e il Washington Post ) un documento di 35’000 parole intitolato “la società moderna e il suo futuro “.

Questo documento , visionabile da tutti critica fortemente la casta dei contesti  universitari , dei docenti e dei ricercatori al servizio delle grandi multinazionali ( un mondo che lui ha ben sperimentato ) , la sinistra moderna Americana  cinica e con finti principi di moralità composta principalmente dai soggetti di cui sopra , che , mossi dalla brama di potere , dimenticano i reali bisogni , portando la società all’ autodevastazione , causa anche  la perdita del potere indiduale . Ne conseguono atteggiamenti tipici della nostra epoca , come demoralizzazione, bassa autostima , sentimenti di inferiorità,  disfattismo , depressione , ansia , sensi di colpa , frustrazione , ostilità , abuso di bambini e di coniugi , comportamenti sessuali abnormi , disordini nel sonno , disordini nell’alimentazione e molti altri .

Piccola parentesi :

Ted è certo si  un terrorista , ed è palpabile come traspare nel suo manifesto la sua rabbia frutto della sua esperienza negativa , una rabbia insana però questo non indica che , per colpa del giudizio che tendiamo ad attuare ( criminale = non ha ragione , non ci riguarda , isoliamolo  ) non dovremmo  riflettere su ciò che scrive e in in quello che scrive riconoscerci e riconoscere la condizione che viviamo oggi , come individui e come collettività oltre che riconoscere Ted come vittima di un sistema che accettiamo ed alimentiamo.

Un ragionamento simile possiamo attuarlo con tutti i criminali in circolazione , dagli stupratori agli assassini  , da dove arrivano questi mostri , perchè non sono di certo abitanti di un altro pianeta ….hanno vissuto nello stesso luogo dove abbiamo vissuto e viviamo noi , chi lo crea dunque il mostro ? Perchė ? Chi contribuisce a creare e a diffondere questi cancri ? Non siamo forse tutti dei cancri in un certo senso e in differenti misure  ? Invece di far finta di nulla bisognerebbe comprendere  la radice del male , conoscere e capire il cancro per poterlo estirpare è l’ unica via . Nascondere il mostro non servirà a nulla .

Un esempio tipico di questo approccio lo possiamo trovare nel metodo della medicina ufficiale che cura il sintomo ( lo elimina in modo invasivo  ) ma non cura la malattia stessa , non pone le basi per la vera guarigione ( che abbisogna di molto lavoro e forza da parte del portatore della malattia principalmente e non come accade che il lavoro lo svolge il medico ) . Ecco il perchė delle recidive ad esempio , cronicità .

Bisogna tuttavia ricordare che è un argomento molto complicato questo e che vi sono molte variabili .

La pubblicazione del Manifesto

Il 19 settembre del 1995 venne pubblicato , in accordo con l’FBI , sul Washington Post il Manifesto.

L’FBI sperava che qualcuno leggendo il testo potesse riconoscerne  l’autore o perlomeno fornire qualche indizio rilevante.

Le speranze dell’FBI ebbero l’esito sperato e  a riconoscere nei 232 paragrafi una scrittura familiare fu il fratello di Unabomber che dopo più ripensamenti decise di farsi avanti .

L ‘arresto

Il 3 aprile del  1996 Ted Kaczynski fu arrestato nella sua capanna isolata fuori Lincoln, nel Montana . Al momento dell’arresto il suo stato appariva molto trascurato.

Al momento dell’arresto furono trovate numerose prove schiaccianti a carico di Ted , ad esempio parti originali del manifesto , oltre che una bomba .

I paragrafi che vi riporto di seguito fanno parte dell’affidavit dell’FBI , e sono stati  scritti da numerosi professori interpellati dall’FBI .

solo poche persone credevano che Kaczynski fosse Unabomber prima del ritrovamento di svariate prove nella sua capanna. Il rapporto dell’FBI redatto dall’ispettore Terry D. Turchie riflette questo conflitto, e ci sono prove evidenti dell’opposizione a Turchie e agli agenti che lo sostenevano da parte dell’UNABOM Task Force e dell’FBI in generale:

« 204. Il suo incaricato è consapevole che altre persone hanno condotto delle analisi sul manoscritto di UNABOM  ha determinato che il manoscritto è stato scritto da un’altra persona , non Kaczynski , che è stato un sospettato nel corso dell’indagine.205. Numerose altre opinioni degli esperti hanno fornito ipotesi sull’identità del soggetto denominato Unabomb. Nessuna di queste includeva il nome di Theodore Kaczynski come possibile autore. »

Oggi Kaczynski sta scontando l’ergastolo senza possibilità di appello , inizialmente avrebbe dovuto trovare la morte sulla sedia elettrica ma dichiarandosi colpevole questo non avvenne . Cercherà di ritrattare in seguito sostenendo che la sua dichiarazione di colpevolezza era involontaria ma la richiesta non fu accolta.

Questa storia conserva ancora molti misteri e forse davvero Unabomber non agiva da solo , sarebbe interessante in questo senso conoscere gli identikit fatti da molti esperti che non coincidevano con il profilo di Ted Kaczynski .

vi saluto  con la prima parte  del Manifesto che consiglio di leggere integralmente .

 

LA SOCIETÀ INDUSTRIALE E IL SUO FUTURO
Introduzione
1. La rivoluzione industriale e le sue conseguenze sono state un disastro per la
razza umana. Esse hanno incrementato a dismisura l’aspettativa di vita di coloro
che vivono in paesi “sviluppati” ma hanno destabilizzato la società, reso la
vita insignificante, assoggettato gli esseri umani a trattamenti indegni,
diffuso sofferenze psicologiche (nel Terzo mondo anche fisiche), inflitto danni
notevoli al mondo naturale. Il continuo sviluppo della tecnologia peggiorerà la
situazione. Essa sicuramente sottometterà gli esseri umani a trattamenti sempre
più abietti, infliggerà al mondo naturale danni sempre maggiori, porterà
probabilmente a una maggiore disgregazione sociale e sofferenza psicologica e a
incrementare la sofferenza fisica in paesi “sviluppati”.
2. Il sistema tecnologico industriale può sopravvivere o crollare. Se
sopravvive, potrebbe, alla fine, raggiungere un basso livello di sofferenze
psicologiche e fisiche, ma solo dopo un lungo periodo, molto doloroso, di
aggiustamento e solo al costo di ridurre permanentemente gli esseri umani e
molti altri organismi viventi a prodotti costruiti, semplici ingranaggi nella
macchina socia- le. Inoltre, se il sistema sopravviverà, le conseguenze saranno
inevitabili: non vi e possibilità di riformare o modificare il sistema così da
impedire che esso privi la gente di dignità e autonomia.
3. Se il sistema crolla le conseguenze saranno ancora molto dolo- rose. Ma più
il sistema si ingrandisce più disastroso sarà il risultato del suo collasso, così che se deve crollare e meglio che sia prima che dopo.

 

La Società Industriale e il suo futuro

http://www.serialkiller.it/public/contenuti_documenti/Il_manifesto.pdf

Cosa è successo veramente nel tranquillo villaggio Francese di Pont-Saint-Esprit

http://www.voltairenet.org/article168000.html

Le pain du diable film

http://www.imdb.com/title/tt1594508/

 

Ps : vogliate scusarmi con eventuali errori di battitura o di eventi .

Tutte le opinioni da me espresse non sono verità assolute ma punti di vista in linea con il mio attuale pensiero , che personalmente è  volubile e in continua evoluzione ( salvo per delle leggi morali e di condotta  ) cerco sempre quindi di non essere  troppo credente o estremista  , appunto perchè tutto cambia , sempre …….

Non esitate ad esprimere il vostro punto di vista e la vostra opinione scrivendo i vostri commenti qui sotto 🙂

 

Autore dell'articolo: Lucciola1988

Scrivi il tuo commento :)